Sul tavolo diversi temi, dall’Ucraina al conflitto israelo-palestinese all’antisemitismo, passando per la cooperazione energetica

L’agenda di Mario Draghi è fittissima per questo giugno. La tournée di missioni diplomatiche del premier comincerà lunedì 13 giugno con la sua prima visita in Medio Oriente da presidente del Consiglio.

La missione a Gerusalemme verterà su diversi temi, dalla guerra in Ucraina alla sicurezza alimentare, passando anche per il dossier energetico e per il processo di pace israelo-palestinese, sul quale proprio oggi si è duramente espresso anche Abu Mazen.

Dopo il Medio Oriente Draghi si preparerà per i summit G7 (in Baviera dal 26 al 28 giugno) e Nato (dal 29 al 30 giugno) e per la visita ad Ankara annunciata per i primi giorni di luglio.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/ALESSANDRO DI MEO