L’Iran ha sequestrato due petroliere greche per rappresaglia

Secondo quanto stabilito da un tribunale regionale greco il petrolio iraniano che è stato sequestrato da una petroliera battente bandiera russa deve essere restituito. Un funzionario del governo greco ha detto che Atene è “molto fiduciosa” che la decisione possa favorire il rilascio di due petroliere greche sequestrate dall’Iran per rappresaglia.

La Corte d’appello di Halkida ha preso la decisione mercoledì con una sentenza che non è stata ancora ufficializzata e secondo il funzionario di governo “il tribunale ha stabilito che il carico venga rilasciato. Il governo greco non è stato coinvolto“.

La vicenda è quella della petroliera Pegas che era stata ormeggiata vicino all’isola di Evia quando il carico è stato sequestrato ad aprile in conformità con le sanzioni dell’UE introdotte dopo che la Russia ha invaso l’Ucraina a febbraio. La Pegas trasportava 115.000 tonnellate di petrolio iraniano che è stato sequestrato per volere del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ed era in corso un processo per trasferire il carico su una nave noleggiata dagli Stati Uniti.

L’Ayatollah Ali Khamenei ha affermato che il sequestro di due petroliere greche da parte dell’Iran alla fine del mese scorso è stata una rappresaglia contro la Grecia che avrebbe “rubato” il petrolio iraniano.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: EPA/ADAM WARZAWA POLAND OUT