brasilia

Il giudice della Corte suprema de Moraes accoglie la richiesta della Procura ed estende il filone d’indagine

Sono tre le inchieste aperte dal giudice della Corte suprema brasiliana Alexandre de Moraes in merito all’assalto ai palazzi del potere di Brasilia dell’8 gennaio.

Le inchieste accolgono le richieste fatte dalla Procura generale della Repubblica per individuare i finanziatori, gli esecutori e gli autori intellettuali dell’assalto agli edifici istituzionali.

I faldoni si andranno a sommare al filone principale d’inchiesta già aperto da Moraes sulle condotte di omissione o connivenza delle autorità, in occasione della quale era stato rimosso dall’incarico e arrestato l’ex segretario alla Sicurezza della Capitale Anderson Torres.

Fino ad ora sono state arrestate oltre 1.400 persone, di cui 942 colte in flagranza di reato, poi convertito in preventivo; altre 464 hanno ottenuto la scarcerazione provvisoria per via cautelare.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/Andre Borges