La sicurezza israeliana sospetta legami tra l’italiana rimpatriata e il Fronte popolare per la liberazione della Palestina

La cittadina italiana che ieri è stata rimpatriata dall’Israele, Stefania Costantini, sarebbe stata arrestata per presunti collegamenti con il Fronte popolare per la liberazione della Palestina (Fplp). La notizia arriva direttamente dallo Shin Bet, la sicurezza interna di Israele.

Le autorità israeliane considerano il Fronte un organizzazione terroristica, per questo la donna è stata arrestata nel campo profughi di Deheishe poi portata all’aeroporto di Tel Avivper essere rimpatriata.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: SHUTTERSTOCK