EPA/ABED AL HASHLAMOUN

La donna è stata portata via di peso, ucciso un 14enne negli scontri seguiti al raid israeliano

L’esercito israeliano ha arrestato, per ora senza capi d’imputazione validi, una cittadina italiana di circa 50 anni, Stefania Costantini. Nelle immagini registrate da un cittadino palestinese presso cui era ospite nel campo profughi di Dheisheh a Betlemme, in Cisgiordania, si vede la donna sollevata di peso e portata via. Costantini è stata quindi fatta imbarcare su un volo Tel Aviv-Roma, della compagnia ITA.

Il consolato a Gerusalemme e l’ambasciata in Israele stanno seguendo il caso. Secondo le fonti citate dall’agenzia palestinese Wafa «i soldati israeliani hanno fatto irruzione nella casa del giornalista palestinese Nidal Abu Aker, percosso il figlio, appena sottoposto ad un intervento chirurgico, e interrogato la moglie». I soldati, ha proseguito la Wafa, hanno anche fatto irruzione nella casa dell’anziana madre di Abu Aker, dove hanno trovato l’attivista e l’hanno fermata. In seguito alle perquisizioni è morto anche il 14enne Omar Lotfi Khumour, ferito gravemente da proiettili dei militari israeliani quando a seguito delle tensioni causate dal raid israeliano sono scoppiati degli scontri, durante i quali i militari hanno sparato proiettili, gas lacrimogeni e granate stordenti contro i giovani locali.

di: Caterina MAGGI

FOTO: EPA/ABED AL HASHLAMOUN