finanza

Indagati anche alcuni parenti. L’accusa è vario titolo di truffa aggravata, riciclaggio, autoriciclaggio e ricettazione

Il Comando Provinciale di Cremona ha sequestrato 24 immobili tra terreni e fabbricati, appartamenti di lusso, ville e un’azienda agricola, conti correnti, investimenti finanziari e quote sociali a un’ex funzionaria di banca cremonese e ad alcuni suoi familiari per aver truffato le due sorelle anziane nel frattempo decedute.

Le due signore erano clienti della banca dove la donna indagata faceva la private banker.

Secondo i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Cremona, la truffatrice le avrebbe portate a a compiere diversi atti come l’apertura di conti correnti, sottoscrizione di polizze vita con beneficiaria lei stessa o suoi familiari, bonifici e assegni circolari per pagamenti di acquisti personali, privandole dei loro averi.

Sfruttando le loro fragili condizioni di salute avrebbe falsificato le loro sottoscrizioni in calce a documenti bancari e, con marito, madre e suocera si sarebbe impossessata del loro patrimonio. Si stima una truffa di circa 2 milioni di euro.

Sotto sequestro anche due autovetture di grossa cilindrata, una motocicletta Harley Davidson e due orologi Rolex

Il Tribunale del Riesame ha ritenuto fondato ed ha confermato il sequestro.
Gli indagati sono accusati a vario titolo di truffa aggravata, riciclaggio, autoriciclaggio e ricettazione.

di: Alice GEMMA

FOTO: ANSA/ UFFICIO STAMPA