EPA/SERGEI ILNITSKY

La celeberrima Lisa di “Quell’uragano di papà” rivela: “si è aperto la vestaglia di fronte a me”

Nuova bufera nel mondo dello spettacolo, questa volta a denunciare uno “scherzo di cattivo gusto” come lo definisce lei stessa, è Pamela Anderson, icona degli anni ’90 e tra i protagonisti di Quell’uragano di papà (in originale Home Improvement) e Bay Watch. L’attrice ha rivelato che Tim Allen le avrebbe mostrato le sue parti intime quando lei aveva 23 anni. Una rivelazione “bollente” che è contenuta anche nel suo libro di memorie in uscita, intitolato Love, Pamela, un’autobiografia che racconta l’ascesa di Anderson da ragazza di una piccola città dell’isola di Vancouver a icona universale. Questa storia in particolare è stata anticipata in esclusiva al magazine statunitense Variety, che ha avuto in anteprima alcuni stralci del testo prossimo a uscire (sarà nelle librerie il 31 gennaio).

Pamela Anderson nel libro descrive un incidente inquietante accaduto sul set di Quell’uragano di papà nel 1991, anno in cui l’attrice aveva 23 anni. «Il primo giorno di riprese, sono uscita dal mio camerino e Tim (Allen) era nel corridoio in vestaglia. Ha aperto la sua vestaglia e si è mostrato velocemente, completamente nudo sotto. Ha detto che era giusto, perché mi aveva vista nuda. Ora siamo pari. Ho riso a disagio». Allen, che aveva 37 anni al momento del presunto incidente, forse faceva riferimento al fatto che Anderson era una modella di Playboy, apparizione che ha cementato la sua fama di sex symbol di fama internazionale.

Tim Allen smentisce categoricamente le accuse a lui rivolte da Pamela Anderson: «no, non è mai successo. Non farei mai una cosa del genere», ha detto a Variety in una dichiarazione.

di: Caterina MAGGI

FOTO: EPA/SERGEI ILNITSKY