ANSA/ORIETTA SCARDINO

Secondo Medici senza frontiere ci sarebbero 9 donne e 25 minori

La Geo Barents ha soccorso 69 persone al largo della Libia, in acque internazionali.

Stando a quanto riferito da Medici senza frontiere, ci sarebbero 9 donne e 25 minori, tra cui due bambine di cinque anni.

Alla Ong è stato assegnato come “porto sicuro” quello di La Spezia, come fa sapere Medici senza Frontiere in un tweet: “ci è stato assegnato il porto della Spezia. Dista a 100 ore di navigazione da dove ci troviamo in questo momento”.

Dal Viminale si fa sapere che una volta giunta nel porto ligure sarà valutato se la Geo Barents abbia rispettato le prescrizioni del dl (che impone di raggiungere il porto indicato “senza ritardo”).

Piantedosi sulle Ong: “fanno ripartire i gommoni dalla Libia”

Il ministro dell’Interno Piantedosi ha contestato la Geo Barents: «C’è questa coincidenza astrale: la presenza delle navi delle ong, insieme alle condizioni climatiche, fanno ripartire i gommoni dalla Libia, anche le imbarcazioni più fragili. Noi ci lamentiamo di questo, loro sì lamentano della lunga percorrenza. Il naufragio e il salvataggio sono qualcosa di occasionale non di ricerca sistematica che induce alle partenze. La presenza delle ong, guarda caso, fa ripartire i gommoni, non le barche strutturate. Questo è il dato fattuale che registriamo».

Arriva l’attacco alla Lega per la questione migranti. Le forze parlamentari hanno scritto “ai presidenti delle due commissioni Affari costituzionali e trasporti della Camera” per sottolineare i problemi e l’incostituzionalità “degli emendamenti del Carroccio al decreto sulle Ong, con i quali di fatto si vuol riscrivere la legge sull’immigrazione, chiedendo ai presidenti di valutare se possano essere ammessi alla discussione”. Secondo le opposizioni non sono ammissibili “sia per estraneità di materia, sia perché ridisegnano una legge, quella sulla migrazione, e questo non è il veicolo giusto per farlo”.

di: Francesca LASI

aggiornamenti: Micaela FERRARO e Alice GEMMA

FOTO: ANSA/ORIETTA SCARDINO