Tre persone a bordo sono risultate positive al Covid. L’imbarcazione liberata da una nave di ricerca ittica

È stata liberata la Ocean Explorer, la nave da crociera rimasta incagliata in Groenlandia nel parco nazionale di Alpefjord, circa 1.400 chilometri a nordest di Nuuk.

Dopo i primi tentativi falliti, infatti, l’imbarcazione è stata disincagliata “con successo” da una nave di ricerca ittica “grazie alla trazione della nave (di proprietà del governo della Groenlandia) e alla forza della nave stessa“, come spiegato dall’armatore della nave, SunStone Ships, con sede a Copenaghen.

La nave militare danese che la doveva raggiungere è in ritardo a causa del maltempo, l’arrivo era previsto per venerdì sera. La compagnia Aurora Expeditions aveva rassicurato tutti sottolineando che “non vi è alcun pericolo immediato per se stessi, la nave o l’ambiente circostante“.

Nel frattempo tre delle persone a bordo, 206 passeggeri tra australiani, neozelandesi, britannici, statunitensi e sudcoreani, oltre l’equipaggio, sono risultati positivi al Covid e quindi messi in isolamento.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK