easyjet

La compagnia aerea: “contrasta con le norme Ue”

«Il decreto caro voli renderà i voli più cari». A dirlo è EasyJet a seguito dei vertici italiani della compagnia hanno incontrato il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso.

Durante l’incontro “la compagnia ha sottolineato che, se il contenuto del decreto venisse confermato, questo porterebbe certamente ad una riduzione della attrattività del mercato italiano per le compagnie aeree, quindi ad una riduzione dell’offerta e della connettività da e per gli aeroporti italiani e ad un inevitabile incremento dei prezzi. Il testo del decreto negli articoli di interesse inoltre contrasta con il principio di libertà tariffaria stabilito dalla normativa Ue, principio che negli ultimi decenni ha portato enormi benefici ai consumatori di tutta Europa, rendendo i voli accessibili a sempre maggiori fasce di popolazione”, sottolinea EasyJet. “Ogni limitazione di questa libertà avrebbe come conseguenza una riduzione dell’offerta di trasporto aereo e della concorrenza tra compagnie nel mercato italiano, con grave danno per i consumatori, ma anche per il turismo e l’economia del paese”, continua la compagnia aerea.

di: Alice GEMMA

FOTO: EPA/ALEJANDRO GARCIA