PIXABAY

Un altro basejumper ha lanciato l’allarme

Un 38enne basejumper australiano si è schiantato ed è morto nel Canalino del Prete, sulle Tofane, dopo il lancio dal secondo troncone della Freccia del Cielo, a Cortina d’Ampezzo (Belluno).

È stato un altro basejumper a lanciare l’allarme ai soccorsi. Il corpo, trovato dall’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, è stato individuato sotto i cavi dell’elettricità, a sinistra del Torrione Zesta. In supporto alle operazioni due soccorritori della Guardia di Finanza e due tecnici del Soccorso alpino di Cortina.

La salma è stata ricomposta e trasportata in un punto più sicuro per il recupero e per essere affidata al carro funebre. 

di: Alice GEMMA

FOTO: PIXABAY