AMAZZONIA

La Foresta ha perso più di 10,5 milioni di chilometri quadrati in un anno

Cattive notizie per l’ambiente: in Amazzonia, uno dei più importanti polmoni verdi del mondo, nell’ultimo anno la deforestazione ha raggiunto livelli record.

Il 2022 è stato il peggiore degli ultimi 15 anni e secondo l’istituto Imazon, organizzazione senza scopo di lucro che ha sede con Brasile e che dal 2008 si dedica alla conservazione della foresta pluviale analizzando le immagini satellitari del polmone verde del pianeta, nell’ultimo anno di amministrazione Bolsonaro la foresta ha perso più di 10,5 milioni di chilometri quadrati.

Il ministro dell’Ambiente Marina Silva è intervenuto al Forum economico mondiale a Davos: «comprendiamo che proteggere l’Amazzonia è nostro dovere e daremo l’esempio, ma abbiamo bisogno di una forte partnership», ha detto, assicurando comunque che il Paese è tornato a prendersi cura della Foresta e che presto Lula terrà un incontro con i leader di tutti i Paesi che ospitano la foresta amazzonica per discutere di come favorire uno sviluppo sostenibile dell’area.

di: Micaela FERRARO

FOTO: SHUTTERSTOCK