EPA/CHRISTIAN BRUNA

Il Paese accusa l’agenzia per l’atomica di avere un approccio politico e non professionale

Teheran punta il dito contro la risoluzione dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) secondo la quale l’Iran avrebbe mostrato scarsa cooperazione.

«La consumata politica della pressione massima è diventata una dipendenza dall’arroganza globale e dal regime sionista – ha dichiarato il capo dell’Organizzazione per l’Energia atomica dell’Iran, Mohammad Eslami, citato dall’agenzia Irna. – Attualmente, nell’agenda dell’Iran non c’è alcuna visita in programma da parte dell’Aiea. Se avessero buona volontà e un approccio non politico e professionale, che punti al proseguimento dei colloqui sul nucleare, non avrebbero emesso questa bozza di risoluzione».

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/EPA/CHRISTIAN BRUNA