EPA/ANTHONY ANEX

Aveva 35 anni, è stata uccisa dalle manganellate delle forze di sicurezza

Studiava filosofia, aveva 35 anni, ed è morta sotto le manganellate della repressione in Iran. Si chiamava Nasrin Ghadri e manifestando per Mahsa Amini ha finito per viverne la stessa tragica sorte.

La giovane stava manifestando venerdì quando le forze di sicurezza l’hanno colpita a morte, proprio come Amini la giovane è entrata in coma ed è morto poco dopo. La sua morte ha buttato benzina sul fuoco delle proteste, sono state infatti chiuse diverse strade e numerose persone hanno gridato “morte a Khamenei“.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: EPA/ANTHONY ANEX