kabul

Si tratterebbe di un attacco suicida seguito da una sparatoria, 35 i feriti accertati

Attentato suicida all’interno di un centro educativo di Kabul, Kaj, nel quartiere di Dasht al-Barshi in cui vive la popolazione sciita (secondo quanto riporta Associated Press): ci sono oltre 30 morti e 35 feriti. La maggior parte delle vittime sono ragazze.

Secondo quanto riporta ANSA, l’aggressore ha sparato alla guardia dell’istituto, poi ha preso d’assalto l’aula e ha fatto denotare la sua cintura esplosiva tra gli studenti.

Video postati online e foto pubblicate dai media locali hanno mostrato le vittime insanguinate che venivano portate via.

Il portavoce della polizia di Kabul Khaled Zadran ha confermato l’esplosione.

Un centro educativo chiamato ‘Kaj’ è stato attaccato, causando purtroppo morti e feriti“, ha twittato il portavoce del ministero degli Interni Abdul Nafy Takor. “Le squadre di sicurezza hanno raggiunto il sito, la natura dell’attacco e i dettagli delle vittime saranno resi noti più tardi”. “Attaccare obiettivi civili dimostra la crudeltà disumana e la mancanza di standard morali del nemico”.

di: Micaela FERRARO

FOTO: EPA/STRINGER