ANSA/EPA/YURI KOCHETKOV

Per aver incitato a rivolta

L’oppositore di Vladimir Putin, Alexey Navalny, è stato rinchiuso in cella di punizione per 12 giorni per “aver parlato di mobilitazione nell’ultimo processo” affermano i funzionari.

Navalny aveva condannato la mobilitazione ordinata dal Cremlino per il conflitto in Ucraina durante un’udienza in tribunale.

di: Federico ANTONOPULO

FOTO: ANSA/EPA/YURI KOCHETKOV