pizza

Dalla tradizionale alla gourmet: il 59,2% degli italiani preferisce la Margherita

È il 17 gennaio la giornata mondiale della pizza, cibo amato da ogni popolo ma soprattutto dagli italiani.

Dopo il riconoscimento “L’ Arte tradizionale del pizzaiuolo napoletano” come Patrimonio culturale dell’umanità da parte dell’Unesco, avvenuto nel 2017, la pizza ha infatti una giornata a lei dedicata.

Il giorno della sua celebrazione è stato scelto in onore del patrone dei pizzaioli, Sant’Antonio Abate, figura anche tradizionalmente legata all’elemento del fuoco.

La pizza può essere tradizionale ma anche gourmet con la possibilità di scegliere diverse lievitazioni, impasti e condimenti, preferibilmente di stagione. Ad esempio, la pizzeria milanese Vurria ha lanciato un nuovo tipo di impasto aggiungendo l’aloe al suo interno.

In occasione della celebrazione della pizza, la pizzeria propone la serata “Pizza, Vino & Fantasia” con quattro assaggi di pizza e una degustazione di vino il tutto condito da un sottofondo musicale ideato dal noto Art Director Emanuele Paonessa.

Due delle quattro pizze proposte sono La Vurria con bocconcini di bufala campana Dop, pacchetelle gialle e rosse, salsa di basilico e basilico fresco e La Meat Ball con fior di latte, polpette di manzo e vitello al sugo di pomodoro San Marzano, olio evo e basilico fresco.

Secondo una ricerca che studia i gusti degli italiani e le loro abitudini di consumo, si è scoperto che 8 italiani su 10 (85,7%) scelgono la pizza surgelata. Mentre, tra i gusti preferiti vince, senza dubbi, la Margherita che è la favorita dal 59,2% degli italiani. Al secondo posto troviamo la Diavola (23,5%). Il terzo posto del podio è occupato dalla Quattro Formaggi (22.8%), e più mangiata nel Nord Italia.

di: Alice GEMMA

FOTO: PIXABAY