ULTRALEGGERO

L’elicottero avrebbe urtato i cavi dell’alta tensione per poi precipitare in un terreno vicino ad alcune abitazioni

Il pilota di un ultraleggero è morto dopo che il velivolo è precipitato. È accaduto a Prato. Sembra che l’elicottero abbia urtato i cavi dell’alta tensione e sia poi caduto su un terreno nei pressi di alcune abitazioni.

A bordo c’era solo il pilota, estratto vivo dalla cabina del velivolo ma deceduto dopo vari tentativi di rianimazione.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, il 118 e i carabinieri.

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTTERSTOCK