Arrestata una dipendente che per un anno ha manomesso le macchinette

Una dipendente del municipio di Busto Arsizio, addetta al settore parcheggi della Agesp Srl, ha manomesso per un anno i parcometri del comune, sottraendo buona parte delle somme versate dagli automobilisti per un totale di 95mila euro.

Secondo i controlli della Guardia di Finanza, la donna avrebbe usato questi soldi per trattamenti estetici di oltre 5mila euro, iscrizioni a villaggi fitness da 3mila euro, telefoni cellulari di lusso e altro ancora.

La donna si trova ora ai domiciliari.

Secondo quanto ricostruito, tramite un semplice tastierino elettronico acquistato online dall’estero la dipendente era riuscita a modificare i plafond massimi preimpostati dei parcometri (da 30 a 200 euro) senza che segnalassero alcuna manomissione. Con cadenza quasi giornaliera – come documentato da pedinamenti e intercettazioni – l’addetta si intascava decine di euro in monete.

di: Micaela FERRARO

FOTO: SHUTTERSTOCK