Eseguita misura di custodia cautelare nei confronti di circa 20 persone. Tra i reati contestati anche detenzione di armi, estorsione, ricettazione e tentato omicidio

I carabinieri del comando provinciale di Foggia, insieme ai finanzieri dello Scico di Roma e del Gico di Bari, hanno eseguito circa 20 arresti nelle province di Foggia, Bari, Brindisi e Potenza, stanando un’importante organizzazione dedita al traffico di stupefacenti ed estorsione.

Il provvedimento cautelare emesso dal gip presso il Tribunale di Bari è arrivato al termine di un’importante inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale Antimafia di Bari. I coinvolti sono accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo smercio di sostanze stupefacenti (cocaina, marjuana e hashish), detenzione e porto in luogo pubblico di armi da sparo, sia comuni che da guerra, anche clandestine, estorsione, ricettazione e tentato omicidio aggravato.

Durante l’operazione i militari hanno eseguito anche il sequestro di un milione di euro in contanti e, preventivamente, di beni mobili e immobili, per un valore complessivo di circa cinque milioni di euro, riconducibili ad alcuni degli indagati e loro famigliari.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK