SHUTTERSTOCK

La dinamica ancora da chiarire, forse ha influito il maltempo sull’incidente avvenuto vicino Caserta

Forse il maltempo è stata la causa dello sbandamento tragico di una ragazza di 21 anni, morta dopo che il fratello 18enne alla guida ha perso il controllo della sua macchina che si è andata a schiantare contro un albero lungo Corso Umberto, San Marcellino (Caserta). Altri due giovani sono rimasti feriti.


Secondo i primi accertamenti la ragazza si trovava sul sedile anteriore passeggero, quando la Fiat 500 condotta dal fratello di 18 anni e partita da Casal di Principe con a bordo altre due persone è sbandata in prossimità di una rotonda, e il mezzo è andato a sbattere violentemente contro un albero. La giovane ha battuto violentemente la testa ed è deceduta; il fratello è finito in ospedale in prognosi riservata mentre degli altri due passeggeri, due ragazzi di 19 e 17 anni, solo uno ha riportato contusioni non gravi. Resta ancora da chiarire se i ragazzi avessero le cintura di sicurezza allacciate e le cause per cui l’airbag dell’auto non si è aperto.

È però intanto un giorno di dolore nel piccolo comune dove vivevano i quattro ragazzi: «apprendiamo con sgomento – scrive il sindaco di Casal di Principe Renato Natale – della morte di una nostra giovane concittadina, a seguito di un incidente stradale. Ai familiari va il nostro cordoglio a nome dell’intera Città, e gli auguri di guarigione al fratello coinvolto nello stesso incidente. Sono notizie strazianti, per la giovane età e per i modi con cui si è strappati ai propri affetti».

di: Caterina MAGGI

FOTO: SHUTTERSTOCK