Il dato riflette il calo dei matrimoni e il parallelo aumento delle coabitazioni delle coppie non registrate

Per la prima volta, nel 2021 i bambini nati fuori dal matrimonio (o da altra unione civile registrata) hanno superato quelli nati in una famiglia. Succede in Gran Bretagna come emerge dai dati elaborati e diffusi dall’Office for National Statistics. Si tratta di dati relativi alla sola popolazione di Inghilterra e Galles che, ad ogni modo, insieme costituiscono oltre il 90% del totale degli abitanti del Regno Unito.

In totale sono state censite circa 625mila nascite, di cui oltre 320mila, il 51,3%, registrate da unioni non contrattualizzate né certificate dalle autorità. Contestualmente i dati riportano un lieve alzamento dell’età media delle madri, oggi a 31 anni rispetto ai 30,7 dell’anno precedente. L’età media dei padri rimane invece stabile a 33,7 anni.

È la prima volta che i bambini nati fuori dal matrimonio superano quelli partoriti all’interno di unioni coniugali. Un dato che va di pari passo con il calo dei matrimoni celebrati nel Regno Unito. Parallelamente aumentano le coabitazioni e le unioni “non ufficiali”.

di: Marianna MANCINI

FOTO: PIXABAY