ATTILIO MANCA

Secondo la Commissione il medico sarebbe stato ucciso da un’associazione mafiosa di Barcellona Pozzo di Gotto. Inizialmente il caso venne archiviato come suicidio

Attilio Manca non si è tolto la vita ma è stato ucciso: sono queste le conclusioni della Commissione Parlamentare Antimafia emerse dalla relazione finale sulla morte del medico 34enne.

La Commissione della precedente legislatura ritiene che “la morte di Attilio Manca sia imputabile ad un omicidio di mafia e che l’associazione mafiosa che ne ha preso parte (non è chiaro se nel ruolo di mandante o organizzatrice o esecutrice) sia da individuarsi in quella facente capo alla famiglia di Barcellona Pozzo di Gotto”.

Nel 2004 Manca venne ritrovato senza vita nella sua abitazione di Viterbo. Inizialmente si pensò a un’overdose, e il caso venne archiviato come suicidio. I genitori, però, che il figlio fosse stato assassinato per coprire un intervento subito da Bernardo Provenzano a Marsiglia.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/MARA MOSCATELI/BGG