A porre fine alla vita del campione un incidente d’auto, morte altre due persone

Il veterano della Ring of Honor, Jay Briscoe o al secolo Jamin Pugh, è morto in seguito ad un incidente stradale a Laurel, nel Mississipi,in cui hanno perso la vita anche altre due persone. Sarebbe coinvolta nel tragico incidente anche la figlia del wrestler, trasportata in ospedale in condizioni critiche. Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, Briscoe l’aveva accompagnata a una gara di cheerleader.

Insieme al fratello Mark Briscoe era diventato campione tag team ROH dopo la vittoria contro gli FTR a Final Battle il 10 dicembre scorso. Tanti i messaggi di cordoglio dei suoi colleghi sui social. In particolare l’ex wrestler Triple H scrive: «un artista incredibile che ha creato una profonda connessione con i fan del wrestling in tutto il mondo. Le mie condoglianze alla famiglia e agli amici di Jay Briscoe». A dare per primo l’annuncio del decesso è stato il proprietario della AEW e della ROH, Tony Khan: «purtroppo Jamin Pugh non c’è più. È stato una stella della ROH per oltre 20 anni, dal primo show a oggi. Jay e suo fratello Mark hanno dominato la ROH, regnando come campioni fino a oggi. Faremo tutto ciò che possiamo per aiutare la sua famiglia. Riposa in pace Jamin».

di: Caterina MAGGI

FOTO: SHUTTERSTOCK