SHUTTERSTOCK

Il dipartimento del tesoro Usa ha dichiarato che le misure colpiscono un ente finanziario collegato alle Guardie della rivoluzione islamica, oltre ad alti funzionari, come il vice ministro dell’intelligence e della sicurezza Rashedi

Gli Stati Uniti hanno imposto nuove sanzioni contro i pasdaran, le Guardie della rivoluzione islamica iraniane, insieme a un ente finanziario a loro collegato e ad alti funzionari, tra i quali il vice ministro dell’intelligence e della sicurezza Naser Rashedi, coinvolti nella violenta repressione delle proteste in Iran.

Lo ha riferito il dipartimento del Tesoro statunitense, il quale ha sottolineato che le misure vanno a colpire “un pilastro economico” dei pasdaran “che finanzia la brutale repressione da parte del regime, così come alti funzionari della sicurezza che coordinano la repressione di Teheran a livello nazionale e provinciale”.

di: Francesca LASI

FOTO: SHUTETRSTOCK