EPA/SANJEEV GUPTA

6 persone, tra cui tre bambini, sono morte sgozzate dai fili rivestiti di polvere di vetro: una pratica pericolosa in realtà vietata

Ha del tragico quanto avvenuto nello stato indiano del Gujarat dove 6 persone hanno perso la vita e altre 176 sono rimaste ferite al festival di volo di aquiloni Uttarayan. Lo riporta il Press Trust of India. Le vittime sono morte dissanguate a causa delle corde rivestite di polvere di vetro degli aquiloni, “corde affilate come rasoi”, che si sono attorcigliate intorno al collo.

Tra le vittime ci sono anche tre bambini tra cui una bimba di due anni, colpita al collo dalla corda dell’aquilone mentre viaggiava sullo scooter insieme al padre, come ha spiegato a Pti un funzionario della polizia di Bortalav, e un bambino di 7 anni di nome Rishabh Verma, anche lui colpito mentre viaggiava in scooter, come riferito da un funzionario della stazione di polizia di Aji Dam.

Incidente simili si sono registrati a Rajkot, Vadodara, Kutch e Gandhinagar. Nel 2016 la pratica di rivestire le corde di polvere di vetro – con lo scopo di tagliare i fili degli avversari – è stata vietata. Nonostante ciò la pratica resta attuale.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/EPA/SANJEEV GUPTA