monte ararat

I due hanno raggiunto quota cinquemila metri dopo un anno di intensa preparazione

È già un eroe nazionale Youssef Tazi, 12 anni, marocchino, reduce da un’epica scalata del monte Ararat in Turchia insieme a suo padre. Youssef è il primo bambino del Marocco a riuscire nell’impresa di superare i cinquemila metri di altitudine.

Padre e figlio sono partiti dalla città di Dogubayazit e in cinque giorni hanno scalato il monte, “armati di passione, coraggio e determinazione incrollabile” come racconta orgoglioso il padre: una volta in cima «ha issato con orgoglio la nostra bandiera nazionale in cima alla vetta più alta della Turchia».

Un’impresa facile? Tutt’altro. «L’impegno in questa avventura è stato seguito da un’ampia contemplazione e consultazione con alpinisti professionisti, che ci hanno richiesto di essere meticolosi in tutti i nostri passi e di sottoporci a 14 mesi di preparazione intensiva» ha spiegato ancora il padre Omar.

Per un anno dunque i due si sono allenati, con tanto di “controlli medici regolari, una dieta speciale, spinte motivazionali, acclimatazione all’altitudine e allenamento per la forma fisica“.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/SEDAT SUNA