PALAZZO OLBIA

Sono indagati per omicidio i vicini di casa

Giallo a Olbia dove una donna di 60 anni è scomparsa nel nulla: sono indagati per omicidio i due vicini di casa, che secondo la procura l’avrebbero uccisa per appropriarsi delle carte usate per il reddito di cittadinanza.

La vittima si chiama Rosa Maria Luisa Bechere, è invalida, e si sono perse le sue tracce 45 giorni fa, quando è scomparsa dalla sua abitazione in via Petta, un condominio del rione San Nicola nella città sarda.

Gli indagati sono Maria Giovanna Meloni, olbiese di 42 anni e il compagno Giorgio Beccu, 49 anni, residente a Berchidda: i due dovranno rispondere dell’accusa di omicidio.

La Procura sostiene che abbiano rubato le carte Bancoposta e Postepay della vittima, che erano state usate per chiedere il reddito di cittadinanza. Secondo le prime ricostruzioni, inoltre, avrebbero sottratto i risparmi custoditi nella casa della donna.

Il delitto sarebbe cominciato molto tempo fa: gli inquirenti sospettano che la coppia somministrasse da tempo alla presunta vittima diversi farmaci che ne avrebbero limitato le capacità cognitive.

Nello stesso condominio lo scorso marzo era stato ucciso, bruciato vivo, Tony Cozzolino: per la sua morte era stato arrestato il compagno di Rosa Bechere, Davide Iannelli, napoletano 48enne, che si trova nel carcere Bancali a Sassari.

di: Micaela FERRARO

FOTO: SHUTTERSTOCK