GUARDIA DI FINANZA

Alcuni imprenditori hanno agevolato degli aiuti Covid nonostante stretti legami con la criminalità organizzata

Sono 15 in totale le denunce pervenute nell’ambito di un’indagine delle Fiamme Gialle di Monza al termine di un’indagine sulla percezione indebita di fondi destinati agli aiuti Covid. Fra le persone coinvolte imprenditori ma anche soggetti vicini alla criminalità organizzata.

Due di questi sono stati denunciati con l’accusa di indebito ottenimento e utilizzo di finanziamenti bancari assistiti da garanzia. Uno di loro avrebbe addirittura ottenuto i fondi destinati agli aiuti Covid in qualità di rappresentante legale di un’attività commerciale già sottoposta a provvedimento interdittivo antimafia.

Uno dei soci di maggioranza era anche imparentato con un condannato per associazione per delinquere di stampo mafioso.

di: Marianna MANCINI

FOTO: SHUTTERSTOCK