La ragazza sarebbe stata attirata in un box isolato, drogata e obbligata ad avere rapporti sessuali

Tre ragazzi maggiorenni sono stati arrestati questa mattina dagli agenti della Polizia di Stato perché ritenuti presunti colpevoli di violenza contro una 13enne.

Succede a Cerignola, in provincia di Foggia: i tre, al termine delle indagini coordinate e dirette dalla procura di Foggia, sono stati soggetti a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del capoluogo pugliese con l’accusa di reati di violenza sessuale e cessione di sostanza stupefacente aggravata.

Portati davanti al Gip, i tre si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Secondo la ricostruzione emersa dalle indagini dagli agenti della squadra mobile e del commissariato di Cerignola, la vittima avrebbe conosciuto uno dei tre presunti violentatori sui social network, lo scorso ottobre. Questo l’avrebbe attirata in un box della periferia dove le avrebbe offerto una sostanza stupefacente prima di obbligarla con violenze e minacce, insieme agli altri due ragazzi, a rapporto sessuali non consensuali “approfittando della sua condizione di inferiorità psichica e fisica determinata dall’età, dalla compresenza di tre uomini, dalla posizione isolata del box in cui sono avvenuti i fatti, dallo stato di alterazione dovuto all’uso di droga che le era stata offerta“.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK