YERMAK

Salgono a 9 le vittime dell’attacco russo a un condominio di Dnipro

Kiev ringrazia l’Italia per il sostegno e spera in una visita della premier Giorgia Meloni.

«È importante che l’Italia stia sostenendo l’Ucraina – ha Andriy Yermak, a capo dell’Ufficio del presidente ucraino Zelensky – Tutto è cominciato con l’ex primo ministro Draghi e siamo felici di vedere che il nuovo governo Meloni continui a portare avanti questo lavoro. Abbiamo ascoltato molte dichiarazioni a favore dell’Ucraina da parte di Meloni. Ringraziamo dunque per ciò che è stato fatto e per ciò che sarà fatto nei prossimi mesi. Ovviamente aspettiamo con ansia la visita a Kiev di Giorgia Meloni e penso che l’Italia potrebbe essere uno dei Paesi che porterà l’Ucraina alla vittoria».

Al fronte

Sale a 12 morti e 64 feriti il bilancio delle vittime dell’attacco russo a un condominio di Dnipro, in Ucraina. Lo ha dichiarato il governatore della regione di Dnipropetrovsk Valentyn Reznichenko.

«Ci sono già 12 morti, tra cui una ragazza di 15 anni, e 64 feriti, 59 ricoverati in ospedale» ha affermato Reznichenko, citato dai media ucraini.

Nel frattempo continua la battaglia per Soledar. A dichiararlo è la viceministra della Difesa ucraina Hanna Malyar su Telegram.

«Continuano le feroci battaglie per Soledar. I nostri soldati respingono i continui attacchi del nemico, sia di giorno, sia di notte. Il nemico subisce pesanti perdite, ma continua a eseguire gli ordini criminali del suo comando» ha affermato Malyar, negando le rivendicazioni di conquista da parte di Mosca.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/SERGEY DOLZHENKO