ANSA/EPA/MICHAEL REYNOLDS

In occasione del 50esimo anniversario della Roe v. Wade, che cadrà domenica 22 gennaio, il presidente Usa ribadisce il suo impegno nella difesa dei diritti riproduttivi

Domenica 22 gennaio sarà il 50esimo anniversario della Roe v. Wade, la sentenza che ha sancito il diritto all’aborto a livello federale negli Stati Uniti, ribaltata lo scorso giugno dalla Corte Suprema. In occasione della ricorrenza il presidente Joe Biden ha chiesto al Congresso di approvare una legge nazionale che sancisca il diritto all’interruzione volontaria di gravidanza.

«La mia amministrazione è risoluta nel suo impegno a difendere i diritti riproduttivi e continuare a progredire verso l’eguaglianza dei diritti di tutti – ha dichiarato l’inquilino della Casa Bianca – In risposta alla decisione estrema della Corte Suprema, ho emesso ordini esecutivi per garantire che i pazienti ricevano cure durante le emergenze mediche; proteggere l’accesso ai servizi di contraccezione e aborto e per migliorare la sicurezza di pazienti, fornitori e cliniche. Continuo a chiedere al Congresso di approvare una legislazione che renda queste misure valide per tutte a livello nazionale. Fino ad allora, continuerò a usare la mia autorità per proteggere le donne e le famiglie dai danni provocati dalla decisione».

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/MICHAEL REYNOLDS