DISCOTECA

La giovane ha raccontato di essere stata avvicinata da un gruppo di ragazzi sconosciuti in una discoteca. Gli aggressori potrebbero aver usato la cosiddetta “droga dello stupro”

Violentata in discoteca dopo essere stata drogata: è la denuncia di una 20enne genovese. La giovane, ricoverata all’ospedale Galliera, ha raccontato che, mentre si trovava in una discoteca dei pressi del Terminal traghetti in compagnia di amici, è stata avvicinata da un gruppo di ragazzi sconosciuto che le avrebbe offerto da bere e l’avrebbe violentata all’interno del locale. La 20enne è stata ritrovata su un autobus in stato di choc e ancora sotto l’effetto dell’alcool.

La polizia ha acquisito i filmati delle videocamere di sorveglianza della discoteca e di quelle esterne e sta ascoltando i gestori del locale, il personale adibito alla sicurezza e altre persone che potrebbero aiutare a ricostruire l’accaduto.

«Forse hanno usato la droga dello stupro perché non sono riuscita a reagire e a gridare» ha dichiarato la giovane.

di: Francesca LASI

FOTO: PIXABAY