CAMERA

Approvato con 257 voti favorevoli l’ordine del giorno presentato dal M5S: l’esecutivo non potrà “eliminare o limitare le tutele garantite dalla legge 194”

Il Governo dovrà impegnarsi a non intervenire sulle norme vigenti relative all’aborto. È quanto previsto da un ordine del giorno approvato dalla Camera con 257 voti favorevoli, nessun contrario e tre astenuti.

In questo modo l’esecutivo dovrà “astenersi dall’intraprendere iniziative di carattere anche normativo volte a eliminare o limitare il sistema di tutele garantito dalla legge 194”.

L’ordine del giorno, relativo alla proposta di legge sulla commissione parlamentare sul femminicidio, è stato presentato da Stefania Ascari del Movimento 5 Stelle.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI