sturgeon scozia referendum

La Corte ha rimandato al mittente la richiesta della premier Sturgeon di una seconda convocazione referendaria sull’indipendenza

Sfuma anche il secondo tentativo della premier scozzese Nicola Sturgeon: la Corte Suprema britannica ha bocciato la richiesta presentata dal Governo scozzese di convocare unilateralmente un secondo referendum sulla secessione dal Regno Unito. Dopo la convocazione referendaria del 2014, che aveva visto il “No” vincere con il 55,3% dei voti, la prima ministra aveva rilanciato una seconda votazione sull’indipendenza della Scozia.

L’esito del verdetto era stato predetto da diversi giuristi. Per indire una seconda consultazione infatti sarebbe necessario il benestare vincolante di Londra e non potrebbe essere sufficiente il solo voto favorevole del Parlamento locale di Edimburgo. Il premier britannico Rishi Sunak parlando alla Camera dei Comuni durante il Question Time ha definito il verdetto: «chiaro e definitivo».

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/ROBERT PERRY