SHUTTERSTOCK

L’uomo, incensurato, avrebbe drogato la sua vittima per poi violentarla in una casa di campagna prima di abbandonarla davanti a un ospedale

Un uomo è stato arrestato dalla Polizia di Andria per sequestro di persona e violenza sessuale in danno di minore.

Secondo la ricostruzione l’uomo avrebbe avvicinato la minorenne all’uscita di scuola per poi portarla in una casa in campagna nella provincia Barletta-Andria-Trani. Lì l’avrebbe stordita con bevande alcoliche e stupefacenti e abusato di lei.

Dopo la violenza avrebbe abbandonato la vittima nei pressi di un ospedale in un’altra città fuori provincia. La minorenne si è quindi presentata in ospedale dicendo di essere stata violentata, dando inizio alle indagini della Squadra mobile, con il coordinamento della locale Procura, per scovare il responsabile.

L’uomo è ora indagato per i reati di sequestro di persona ai danni di minore, violenza sessuale aggravata per aver abusato dell’inferiorità fisica e psichica della parte offesa, dall’uso di sostanze alcoliche e stupefacenti, e per violazione della normativa sugli stupefacenti.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK