EPA/STRINGER

Tokayev era già dato per favorito, affluenza del 69,4%

Per la settima volta in 31 anni, il Kazakistan torna al voto. Quasi 12 milioni di elettori sono chiamati a esprimere il proprio parere sul prossimo presidente del Paese. Fra i candidati in lizza non manca l’attuale presidente Kassym-Jomart Tokayev, di gran lunga favorito alla vigilia del voto.

La scadenza naturale di questa legislatura sarebbe scattata nel 2024; dopo il referendum costituzionale di giugno il mandato presidenziale è stato esteso ai 7 anni e reso non rinnovabile.

Come previsto è stato l’attuale presidente Kassym-Jomart Tokayev a essere rieletto presidente del Kazakistan con l’82,4% dei voti.

I seggi sono rimasti aperti dalle 7 alle 21 (dalle due alle 16 ora italiana), con 641 osservatori da 10 organizzazioni internazionali e 35 Stati, tra cui almeno due italiani, a garanzia del rispetto procedurale e democratico. In base alle nuove modifiche costituzionali, la candidatura alla presidenza è riservata a cittadini kazaki di nascita che abbiano superato i 40 anni, parlino correntemente la lingua e vivano nel Paese da almeno 15 anni.

L’affluenza, secondo i dati ella commissione elettorale, è stata del 69,4%.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/STRINGER