majella escursionista

Il giovane era impegnato con un amico in un’escursione nel Parco nazionale della Majella quando sono rimasti bloccati da una tempesta di neve

Non ce l’ha fatta l’escursionista 34enne recuperato ieri sera dai soccorsi insieme ad un amico nel bel mezzo di una tormenta di neve sulle montagne abruzzesi. I due erano rimasti bloccati a quota 2.455 metri nel Parco Nazionale della Majella, nel territorio di Pennapiedimonte nel chietino, ed erano stati raggiunti dalle squadre di terra del Soccorso Alpino e Speleologico nei pressi del bivacco Fusco.

La vittima era scivolata nel pomeriggio, riportando fratture agli arti inferiori. Al loro arrivo, rallentato dalle avverse condizioni meteo e dal buio, i soccorsi hanno trovato il ragazzo con un principio di ipotermia che gli aveva provocato anche un arresto cardiaco durante il trasporto a valle.

Nonostante il salvataggio e il trasporto all’ospedale di Chieti, questa mattina il giovane romano è deceduto.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/PIERLUIGI PALUDI