SAVERIO DE GIGLIO

Alla base dell’omicidio la relazione tra la sorella dell’indagato e la vittima

Un ragazzo di 20 anni risultato essere “gravemente indiziato” per l’omicidio di Antonio Artiano è stato fermato dalla polizia.

La vittima era arrivata all’Ospedale San Paolo con una ferita da colpo di arma da fuoco alla testa, data la gravità della condizione di Artiano era stato trasferito all’Ospedale del Mare dove è morto. Secondo quanto emerso dai militari la vittima “intratteneva una relazione sentimentale burrascosa con la sorella” del 20enne e che, dopo l’ennesima lite tra i due, i familiari della giovane erano andati da alcuni parenti del fidanzato “per chiarire la vicenda” dove “il confronto è degenerato“.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: SAVERIO DE GIGLIO