CORALLO

L’uomo è stato denunciato per violazione della disciplina sul commercio internazionale

Un italiano proveniente da Zanzibar avrebbe tentato di introdurre in Italia quasi un chilogrammo di coralli della specie “Scleractinia spp”, protetti dalla Convenzione di Washington.

L’uomo, privo di autorizzazione, è stato fermato dai funzionari dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli (Adm) in servizio presso l’aeroporto Marco Polo di Venezia, in collaborazione con la Guardia di Finanza Gruppo di Tessera.

Il suo carico è stato sequestrato e lui denunciato a piede libero per violazione della Disciplina dei reati relativi all’applicazione in Italia della convenzione sul commercio internazionale delle specie animali e vegetali in via di estinzione.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK