ANSA/EPA/CLEMENS BILAN

Il cancelliere aveva criticato il regime per la repressione violenta delle proteste che da quasi due mesi scuotono il Paese

L’Iran ha convocato, per la seconda volta in pochi giorni, l’ambasciatore tedesco a Teheran Hans-Udo Muzel dopo le aspre critiche del cancelliere Olaf Scholz al governo di Teheran sulla dura repressione delle proteste anti regime in corso nel Paese da metà settembre. Lo ha riferito l’agenzia di stampa statale Irna. La notizia è stata confermata anche da fonti del ministero degli Esteri tedesco.

«Che razza di governo è quello che spara al suo stesso popolo?» aveva dichiarato Scholz, sostenendo che chiunque agisca in questo modo dovrebbe aspettarsi “resistenza”.

Intanto, arrivano le prime condanne per i manifestanti. Secondo Irna un uomo sarebbe stato condannato a morte.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/CLEMENS BILAN