asean

Il presidente Usa ha avuto un lungo colloquio con Xi Jinping

Il ministro degli Esteri russo partecipa al vertice dell’Asean a Phnom Penh in cui si incontrano le Nazioni appartenenti all’area di libero scambio del Sud-est asiatico. Da qui Lavrov lancia una nuova accusa agli Stati Uniti, che insieme alla Nato vorrebbero dominare la regione Asia-Pacifico.

Lo dimostrerebbe la militarizzazione dell’area in corso da parte di Washington, che avrebbe lo scopo di contenere la Cina e gli interessi russi.

Di tutt’altro avviso Joe Biden che invece afferma di aver trascorso più tempo con il presidente cinese Xi Jinping che con qualsiasi altro leader mondiale: «dobbiamo solo capire dove sono le linee rosse e quali sono le cose più importanti per ognuno di noi nei prossimi due anni» ha dichiarato il presidente Usa.

Biden, che ha assistito in aula al discorso di Lavrov, ha avuto anche un incontro trilaterale con il primo ministro giapponese Fumio Kishida e il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol. Al centro dell’agenda la questione della sicurezza nei mari del’Indo-Pacifico, a partire dai test missilistici della Corea del Nord.

I tre si sono impegnati a rafforzare la “deterrenza estesa” contro le missioni missilistiche della Corea del Nord inuna dichiarazione congiunta rilasciata a margine dell’Asean. Washington, Tokyo e Seul si impegnano anche a “rispondere con una forza schiacciante” nel caso in cui Pyongyang dovesse usare il nucleare, con lo scopo di ergere “bastione di pace e stabilità regionali“.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/KITH SEREY