Il report del Dipartimento di Statistica mostra sempre meno desiderio di sposarsi e di far figli e un aumento dell’età media

La maggior parte degli uomini kenioti decide di non sposarsi mai. A rivelarlo è l’ultimo rapporto del Kenya National Bureau of Statistics (KNBS), pubblicato lo scorso 2 novembre.

Secondo lo studio, basato sul censimento del 2019, infatti, la metà della popolazione maschile del Kenya raggiunge la vecchiaia senza mai sposarsi, un numero più alto rispetto a quello delle donne che decidono di non mettere mai la fede al dito. Contestualmente è aumentata anche l’età maschile di matrimonio: se negli anni 80 era di 25 anni, oggi è di 29. Dal punto di vista femminile, invece è passata da 21 a 25 anni.

Al contrario, in caso di separazione, divorzio e morte del coniuge, gli uomini si sposerebbero più velocemente delle donne. stando al censimento, infatti, il 7% delle donne dichiara di essere vedova contro l’1% di uomini divorziati. Dal punto di vista geografico, sempre più donne residenti in aree rurali decidono di non risposarsi rispetto alla controparte urbana.

Guardando ancora alla popolazione femminile, cambia anche il desiderio di maternità. Rispetto al passato, infatti, le donne dichiarano di volere meno figli e il numero di figli per donna è sceso da 7 a tre. Allo stesso modo, aumenta anche l’età media al momento della nascita del primo figlio: se 10 anni questa era di 20 anni, oggi è di quasi 30.

Tra le cause individuate ci sarebbero dottrine religione, tempi economici difficili, istruzione e questioni personali.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK