meteo caldo

Nei prossimi giorni le temperature resteranno sopra la media stagionale con picchi di 27 gradi al Sud e nelle Isole

Con le “ottobrate” si pensava che l’autunno fosse finalmente alle porte. Niente da fare invece per il freddo che continua ad attardarsi anche a novembre, lasciando spazio ad eccezionali “novembrate”. Lo scorso mese si sono registrate tre ondate di calore anomalo, con temperature massime oltre i 27 gradi e punte di 34 gradi, a fronte di un 60% in meno di pioggia in tutto il territorio nazionale.

Ad oggi, insomma, il 2022 è l’anno più caldo della storia, e la situazione non sembra destinata ad un drastico cambiamento, almeno nelle prossime ore, quando un nuovo anticiclone spingerà altra aria calda verso la Scandinavia, riportando le temperature oltre la media del periodo anche se senza i picchi cui abbiamo assistito ad ottobre.

Quella che verrà ricordata come la prima novembrata della storia riguarderà soprattutto il Centro-Sud nelle Isole maggiori. A Roma sono attesi 23-24 gradi, sulla riviera romagnola e su quella ligure 22 gradi e nei fondivalle alpini, da Aosta a Bolzano, fino a 20 gradi.

Una finestra anticiclonica che andrà direttamente a collegarsi all’Estate di San Martino, tradizionalmente ricorrente di venerdì 11 novembre.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/LUCA ZENNARO