ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

Orban si congratula con la premier che difende i confini europei

Francesco, di ritorno dal Bahrein, ha dichiarato ai giornalisti che “la vita va salvata, il Mediterraneo è un cimitero, forse è il cimitero più grande” ma “l’Italia, questo governo, non può fare nulla senza l’accordo con l’Europa, la responsabilità è europea“, sostenendo che “ogni governo dell’Unione europea deve mettersi d’accordo su quanti migranti può ricevere” e “l’Unione europea deve prendere in mano una politica di collaborazione e di aiuto, non può lasciare a Cipro, alla Grecia, all’Italia e alla Spagna la responsabilità di tutti i migranti che arrivano alle spiagge“.

In serata anche la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha voluto ringraziare Papa Francesco. In una nota la premier ha dichiarato: «ascoltiamo sempre con grande attenzione le parole del Santo Padre che sono un perenne monito alla saggezza e alla carità. E lo vogliamo ringraziare sentitamente per il suo incoraggiamento e soprattutto per il suo invito alla concordia nazionale e internazionale. Le grandi sfide che abbiamo davanti non si possono vincere se non unendo gli sforzi di tutti gli uomini e le donne di buona volontà».

Anche il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini aveva commentato del parole del Pontefice “grazie al Santo Padre per le parole di grande saggezza. L’Italia non può essere lasciata sola e non può accogliere tutti“, ha dichiarato.

Intanto su Twitter arriva il commento entusiasta di Viktor Orban alla situazione delle navi delle Ong in Italia. «Finalmente! Un grande ringraziamento va a Giorgia Meloni e al nuovo governo italiano per la protezione dei confini dell’Europa. Grazie Giorgia» scrive il premier ungherese.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI