brasile autostrada

Ci sono 16 feriti, è sintomo del profondo caos in cui è scivolato il Paese

Il Brasile è nel caos. Dopo le elezioni presidenziali che hanno segnato il ritorno di Lula, candidato di sinistra, che ha battuto Bolsonaro, il dissenso nel Paese si è acuito e i sostenitori dell’ormai ex presidente sono scesi in strada a manifestare.

Bolsonaro ha riconosciuto il Governo di Lula, ma questo non sembra aver fatto demordere i suoi sostenitori, che hanno bloccato, tra le altre, l’autostrada Washington Luis a Mirassol.

Un’auto però ha forzato il blocco imposto e ha travolto i manifestanti: il bilancio è di 16 feriti, tra cui anche due bambine di 10 e 11 anni, e alcuni agenti della polizia militare.

Mercoledì sera – ora italiana – Bolsonaro aveva diffuso un video in cui chiedeva ai suoi sostenitori di “liberare le autostrade”.

di: Micaela FERRARO

FOTO: EPA/SEBASTIAO MOREIRA