AMAZON

La vittima stava consegnando un pacco ai proprietari dei cani che, tuttavia, erano assenti al momento della tragedia

Un corriere Amazon è finito sbranato da due cani da guardia mentre tentava di consegnare un pacco. Succede a Excelsior Springs, a circa 30 miglia a nord di Kansas City, nello stato statunitense del Missouri.

Il corpo della vittima, un 50enne corriere per il colosso dell’ecommerce, è stato ritrovato lunedì pomeriggio scorso in una pozza di sangue da alcuni residenti della zona che hanno allertato la polizia. A destare qualche sospetto era stato il furgone Amazon parcheggiato tra troppe ore.

Al momento della tragedia i proprietari dell’abitazione, e destinatari della consegna, erano assenti. Come ha riferito lo sceriffo della contea di Ray, Ray Childers, i loro cani, un pastore tedesco e un esemplare simile a un mastino, avevano un atteggiamento aggressivo e minaccioso tanto che gli agenti hanno dovuto estrarre le armi e sparare fino a ucciderli.

«Quando i miei agenti sono arrivati ​​sulla scena, sono entrati in un cancello chiuso e i due cani si sono avvicinati a loro in modo aggressivo – ha spiegato Charles. – Nonostante la natura di alcune delle ferite del conducente, non possiamo confermare se i cani hanno causato la morte del conducente, tuttavia volevamo essere al sicuro», ha aggiunto. Toccherà ora al medico legale stabilire la causa del decesso.

La portavoce di Amazon, Lisa Levandowski, ha espresso il cordoglio della società per quanto accaduto. «Siamo profondamente rattristati dal tragico incidente che ha coinvolto un membro della nostra famiglia Amazon e forniremo supporto al team e ai familiari dell’uomo», ha dichiarato a USA Today.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: SHUTTERSTOCK