ANSA/ALAA BADARNEH

L’esercito israeliano accusa: “avevano aperto il fuoco contro i soldati”

Nuova sparatoria a Nablus, in Cisgiordania: sono morti due palestinesi, colpiti dai militari israeliani, un terzo è stato ferito.

Secondo quanto comunicato dall’esercito di Israele tuttavia, i miliziani avrebbero aperto il fuoco contro i soldati causando una reazione.

Le vittime sono state identificate: si tratta di Imad Abu Rashid, di 47 anni, e Ramzi Zabara, 35enne.

Lo scontro è avvenuto poco dopo l’annuncio della rimozione della chiusura delle vie di accesso a Nablus ordinata 10 giorni fa dall’esercito, che stava eseguendo una vasta operazione contro la milizia locale armata ‘Fossa dei Leoni’. Il blitz si è tenuto il 25 ottobre scorso, in quella che è stata definita “la notte più sanguinosa dell’anno”.

Fossa dei Leoni era il nome di un gruppo armato, una nuova milizia molto popolare tra i più giovani nel Nord della Cisgiordania e in forte crescita.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/ALAA BADARNEH