ANSA/JESSICA PASQUALON

Secondo gli inquirenti sono presenti diverse analogie con il caso di Bibbiano

Si è chiusa oggi a Torino un’inchiesta sull’affido di minori, gli indagati sono 13 tra cui la psicoterapeuta Nadia Bolognini, indagata anche a Reggio Emilia, e alcuni operatori dei servizi sociali.

Gli inquirenti sospettano analogie con il tristemente noto caso Bibbiano. A differenza di Bibbiano, però, l’inchiesta è incentrata intorno a un solo caso, quello dell’affidamento di due bambini stranieri a due donne.

I reati contestati sono: falso, abuso d’ufficio, maltrattamenti, frode processuale, accesso abusivo a sistema informatico. Si ipotizza anche il reato di truffa ai danni dei genitori biologici dei minori e del Comune di Torino, che fra il 2013 e l’aprile del 2021 ha erogato alle affidatarie 115 mila euro a titolo di rimborso spese.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: ANSA/JESSICA PASQUALON