PIXABAY

I cadaveri sono stati trovati da un altro figlio dell’uomo

Dramma familiare a Osnago, centro della Brianza: questa mattina sono stati rinvenuti i cadaveri di due persone, un padre e una figlia, e secondo la prima ricostruzione si tratterebbe di un omicidio-suicidio.

L’uomo, Francesco Iantorno, 80 anni, ha ucciso la figlia disabile, Rossana, 45 anni, con una maxi-dose di farmaci e poi si è tolto la vita tagliandosi i polsi.  La donna era attesa in un centro d’aiuto di Ronco Briantino (Monza e Brianza); quando non l’hanno vista arrivare gli operatori hanno fatto un primo giro di telefonate e, dopo non aver ottenuto esito, hanno contattato la collaboratrice domestica di famiglia e l’altro figlio dell’ottantenne.

I cadaveri sono stati trovati da lui. Lantorno aveva lavorato per anni come messo comunale, dedicando poi la sua pensione alla cura delle figlia cui era profondamente legato.

di: Micaela FERRARO

aggiornato da: Caterina MAGGI

FOTO: PIXABAY